Non tutte le porte basculanti per garage sono adatte a te.

In base al tipo di installazione, all’uso che dovrai farne, all’intensità dell’utilizzo ecc. potrai acquistare la migliore porta per garage scegliendola in base a caratteristiche e componenti più appropriati.

Non tutte le porte infatti hanno la stessa applicazione. Esaminiamo quelle più comuni e analizziamo cosa deve avere la migliore porta da garage per te, affinché soddisfi le tue esigenze.

Come Scegliere una Porta per Garage Residenziale

In questo articolo prendo in considerazione l’installazione più comune: quella residenziale.

È apparentemente la più semplice e scontata, ma occorre avere molta accortezza nel scegliere la basculante per una casa singola ad utilizzo residenziale.

Innanzitutto devi chiederti se la tua porta servirà

  • Esclusivamente come entrata in garage, oppure
  • Come accesso diretto alla casa.

Nel primo caso la porta dovrà avere accessori che sfruttino al meglio l’ingresso in garage.

Se entri e esci solo con l’auto devi considerare quante volte passerai da quella porta, perché in base agli accessi dovrai scegliere la porta con caratteristiche mirate.

Quante volte aprirai la tua porta basculante?

Andiamo nello specifico:

  • una porta che si apre una volta al giorno può avere una fune da 3 millimetri di diametro ed una carrucola in plastica.
  • Se la apri già 5/10 volte al giorno parliamo di 3600 aperture annue.
    In questo caso devi valutare di acquistare una porta con una fune più spessa perché sarà in grado di sopportare una frequenza di utilizzo maggiore.

La carrucola in plastica va bene se usi la porta una volta al giorno ma se apri la porta dai 5 alle 10 volte quella carrucola sarà soggetta a rapida usura.

Se ti interessa approfondire, puoi leggere anche il mio articolo sul cos’è e a che cosa serve la carrucola nelle porte basculanti (e perché è importante).

La carrucola è fondamentale in una porta basculante di sicurezza.

Porta Pedonale: Vantaggi e Sicurezza

Se dal garage accedi anche in casa valuta inoltre bene due aspetti:

  • la porta pedonale
  • la sicurezza

La porta pedonale ha molti vantaggi che vanno dalla praticità al risparmio:

  • Passando in continuazione a piedi, non avrai bisogno di aprire tutto il portone ad ogni passaggio, non avrai bisogno di avere sempre il radiocomando dietro e diminuirai notevolmente i cicli di lavoro del portone e del motore installato (se il portone è automatizzato).
  • Il risparmio lo avrai sia sul ridotto consumo elettrico perché facendo meno cicli ci saranno meno consumi, sia sul lato del risparmio energetico.
    Immagina, soprattutto di inverno, quando entri o esci da un portone di 3 metri di larghezza, se il locale è un minimo caldo nel giro di pochissimo tempo tutto il calore uscirà e ne patiranno anche i locali adiacenti riscaldati.

 

Per quanto riguarda la sicurezza, invece, devo riaprire un argomento che ho già ribadito più volte: non tutte le porte basculanti sono sicure.

Purtroppo la battaglia ai prezzi e la corsa al ribasso hanno abbassato la qualità!

Basculante di Sicurezza DMA con portina pedonale

Porta per Garage Sicura: Cosa deve avere?

E’ una domanda che mi fanno spesso: cosa deve avere una basculante sicura che altre non hanno?

La struttura, il rivestimento, il funzionamento, la serratura: queste sono le principali qualità di sicurezza che dovete verificare quando comprate una basculante per casa vostra.

Analizziamone una alla volta.

La Struttura

La struttura: è composta da due parti principali, una fissa ed una mobile.

La parte fissa è quella “portante”, quella che sorregge tutto la movimentazione della basculante.

Comprende i contrappesi, i montanti e la traversa superiore. Su questa parte sono staffate le carrucole, i bracci laterali e vi è lo scorrimento delle funi.

Quando vai ad acquistare una basculante verifica che la struttura sia robusta, che non abbia componenti in lamiera sottile (anche solo per rivestire i contrappesi) e che tutti i componenti installati su di essa abbiano un ancoraggio con un alto grado di resistenza.

Si ma come fare?

Chiedi se la porta che volete acquistare, per essere installata, abbia bisogno di essere murata con patte verticali. Se così fosse allora non avrai una struttura fissa portante!

Se non è murata allora sarà tassellata; se i tasselli saranno solo nella parte superiore dei montanti verticali, allora sei davanti ad una vera struttura portante, al contrario se i tasselli saranno da fissare su tutta l’altezza allora sei di fronte ad una struttura non portante.

Già questo vi fa scartare gli step successivi.

Se cerchi una basculante sicura allora deve avere una struttura portante!

Lo Svergolamento

Sulla struttura mobile quello che devi verificare è lo svergolamento. Una struttura che ha svergolamento può essere piegata e quindi non sarà sicura.

Il Perno

Altro elemento che devi osservare è il Perno: questo è l’elemento che collega l’anta che si apre alla fune di sollevamento.

Controlla sempre se questo perno è saldato al telaio oppure è avvitato: nelle basculanti economiche solitamente è saldato direttamente al telaio.

In questo modo si eliminano alcuni elementi costosi di fissaggio e parecchia manodopera che invece c’è per installare un perno filettato.

Ok ma questo è un vero problema?

Forse non di funzionamento, ma come ben sai gli incidenti capitano, magari non per tua volontà, ma se qualcuno ti “batte dentro“ alla porta e ti piega il perno?

In questo caso sono dolori! Sarai costretto a fare una riparazione che non  porterà più la porta allo stato funzionale iniziale e che ti costerà un sacco di soldi.

Ma se questo perno, invece, fosse avvitato?

Basterà svitare il vecchio per mettere il nuovo. Ecco che quel poco che avrai speso in più all’inizio per comprare una basculante di sicurezza,  lo hai risparmiato in questo intervento e la tua porta sarà sempre perfetta come il primo giorno.

I Bracci Laterali

Adesso, mentre stai analizzando la struttura, controlla anche i bracci laterali.

Verifica di che materiale sono fatti.

Solitamente sono in ferro ma quali dimensioni hanno?

Ora parto al contrario e ti dico che una basculante che ha dei bracci con sezione 5 centimetri di larghezza e 8 millimetri di spessore, è una basculante di sicurezza!

Il Rivestimento

Il rivestimento: può essere costituito da diverse tipologie di materiali. Quello più conosciuto è la lamiera zincata. Esaminiamo questo.

Un rivestimento sicuro deve essere spesso! Non si deve aprire con un apriscatole!

La lamiera commerciale parte dai 3/10 ( un terzo di millimetro!)

Chiedi lo spessore della lamiera! Se è sotto gli 8/10 (otto decimi) sei davanti ad una porta economica che non ti darà sicurezza, se ha dei rivestimenti che vanno dagli 8/10 ai 12/10 allora qui avrai la sicurezza.

Questi spessori richiedono attrezzature più complesse per essere tagliate ed effratte.

Ci sono poi rivestimenti in multistrato marino.

Questi permettono di avere un’estetica più raffinata ma anche qui fai attenzione a cosa compri.

La misura commerciale parte solitamente da 14 mm. Per un basculante questo spessore è troppo poco.

Un pannello largo 1 metro con questo spessore tende a deformarsi. Se vuoi un prodotto che non abbia sorprese in futuro vai su rivestimenti che partono da 20mm meglio 25mm fino al 30mm.

Il multistrato marino è un pannello in legno composto da più strati incollati tra loro. Immagina di andare in gastronomia e farti tagliare 10 fette di prosciutto. Invece di metterne una sopra l’altra come le hai tagliate, mettile una sopra l’altra ma girate di 90 gradi l’una dall’altra. La prima la metterai orizzontale, la seconda ruotata di 90 gradi, la terza la rimetterai come la prima e così via. Ogni strato viene incollato con la vena perpendicolare rispetto a quello sottostante.

Questo sistema evita qualsiasi rottura perché le vene del legno si compensano tra uno strato e l’altro. Il pannello in multistrato, non crepandosi, non causerà danni alla verniciatura perché non si formeranno fessure e di conseguenza la tua porta non avrà bisogno di manutenzione.

Particolare lamiera zincata porta basculante di sicurezza

Il Funzionamento

Questo dettaglio è sempre sottovalutato!

Per molti il funzionamento basculante è uguale per tutti, ma non è proprio così. Come ti ho detto sopra,

Una basculante che si svergola può essere soggetta ad aggressione e cedere al tentativo di effrazione. In fase di acquisto prova la torsione!

Come fare?

Semplice!

Apri la porta non prendendola dal centro ma da un lato e vedrai subito quanto si svergolerà o no.

Se poi vuoi veramente una porta basculante sicurezza allora tieni ferma la porta da un lato, aperta a 45°, e prova a chiuderla dall’altro:

  • Se la porta resiste a questa sollecitazione avete fatto bingo! Questa si che è una porta sicura, sia all’effrazione sia antinfortunistica, perché non potrà mai scarrucolarsi!
  • Se invece la porta ha torsione, allora non insistere perché ti potrebbe cadere sui piedi!

E’ per questa ragione che su tutte le porte di sicurezza DMA offro la garanzia unica “Se si svergola, è gratis!“.

La Serratura

È il meccanismo che tiene la porta chiusa se non è motorizzata. Una buona serratura difende bene la nostra porta.

Ci sono veramente moltissime serrature in commercio. Ci sono serrature a mandata singola, a doppia mandata, ad 3 punti di chiusura ed ad H con 4 punti.

Sono tutte fondamentalmente valide se a monte ci sono le caratteristiche sopra descritte.

Se installi una serratura a 4 punti di chiusura su una porta che ha una lamiera da 3/10 e con un aprilattine riesco a tagliare la lamiera, la serratura a 4 punti non serve a nulla!

Ci sono però dei punti fondamentali da controllare ed uno di questo è il nottolino.

Un nottolino classico, che sia tondo o testa di morto, è aggredibile facilmente dall’esterno con un trapano a batteria.

Ma se su questo nottolino gli andiamo a mettere un defender (protezione) antitrapano, il discorso cambia completamente e la tua serenità sarà completa.

Dov’è installata la Serratura?

Controlla anche dov’è installata la serratura.

Solitamente viene posizionata in alto con una sola asta che chiude nella parte superiore. In questo caso se non c’è una struttura antitorsione, quella serratura non serve a molto perché la porta può essere piegata da un lato.

Il mio consiglio è quello di installare una serratura a 15 cm da terra con una protezione antitrapano esterna e con due mandate che chiudono sui lati. Possibilmente aste in ferro pieno.

Preferibilmente scegli quel tipo di serratura che, se viene forzata, si spacca e rimane chiusa. In quel caso avrai la certezza che uno scasso sulla serratura ti blocca la porta definitivamente.

Conclusione

In questo articolo ho analizzato i punti principali per non sbagliare nella scelta della porta del tuo garage.

Nei prossimi ti indicherò quali sono le caratteristiche fondamentali che una porta industriale e condominiale deve avere.

Ora se vuoi avere maggiori informazioni, lasciami qui la tua mail e diventerai un esperto anche tu con tutti i consigli GRATUITI che ti darò.

Apri la mente alle nostre porte tieni i tuoi desideri al sicuro con SecureMe!

Al prossimo consiglio.
Andrea